.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 50210 volte


POLITICA
Notizie dal PD
27 febbraio 2008
 

dal sito: http://www.iostocolpd.org/

Il 9 marzo l’”election day del Partito Democratico: nascono i circoli territoriali e i cittadini scelgono i dirigenti del partito e il candidato alla presidenza della Provincia

Si terrà il 9 marzo l’”election day” del Partito Democratico astigiano.

I Circoli territoriali

Fedele alla linea di rinnovamento e di apertura a volti nuovi che vogliono partecipare alla vita politica, il Partito democratico ha deciso di far eleggere i propri organismi dirigenti locali da tutti i cittadini.

Tutti gli astigiani saranno infatti chiamati a votare per eleggere gli organismi dirigenti dei circoli territoriali, comunali e intercomunali, che saranno costituiti il 9 marzo sul territorio.

La Città di Asti, Nizza Monferrato, Canelli, San Damiano e Costigliole avranno un proprio circolo comunale.

Gli altri comuni della provincia saranno raggruppati in 13 circoli (per un totale di 17 articolazioni territoriali sulla provincia) che avranno confini molto simili alle attuali unioni collinari.

I cittadini potranno eleggere sia il coordinatore di ciascun circolo, sia i componenti dei coordinamenti, gli organismi direttivi di ciascuna unità di base.

Si tratta di un momento molto importante perché costituisce il primo momento di radicamento sul territorio del neonato Partito Democratico.

L’appello ai cittadini: candidatevi!

Non intendendo la politica come gestione del potere da parte di pochi ma come concorso di un maggior numero possibile di persone alla formazione delle decisioni importanti, il Partito democratico lancia un appello a tutti i cittadini affinché diano la propria disponibilità a candidarsi per far parte dei “coordinamenti” (gli organismi direttivi) dei nuovi circoli territoriali.

Chi fosse interessato può scaricare il modulo per presentare la propria candidatura dal sito www.iostocolpd.org e restituirlo al partito entro il 29 febbraio 2008.

Le liste di candidati a comporre i coordinamenti dei circoli e le candidature a segretario di circolo dovranno essere presentate entro le ore 18e 30 del 3 marzo 2008 presso la sede del Pd di Piazza Statuto.

I candidati dovranno impegnarsi a rispettare la carta dei valori, il codice etico e lo statuto del Partito Democratico.

L’invito a partecipare all’”election day” del 9 marzo.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare, ma un invito specifico, in forma di lettera sarà rivolto a tutti coloro che avevano votato il 14 ottobre scorso, alle primarie che hanno individuato Veltroni come segretario del Pd.

L’attestato di “Fondatore del Partito Democratico”.

A tutti i coloro che hanno partecipato alle primarie del 14 ottobre in occasione dell’election day verrà rilasciato l’attestato di “fondatore” del Partito Democratico, a ricordo di un momento che si sta rivelando storico per la vita politica italiana.

Le “primarie” per l’elezione del Presidente della provincia di Asti.

Contemporaneamente (se Marmo non avrà ritirato le proprie dimissioni e non saranno state revocate le elezioni provinciali) sempre nella giornata del 9 marzo i cittadini astigiani potranno votare con il metodo delle primarie per scegliere il candidato democratico alla presidenza della Provincia.

Il Pd “corre da solo”.

Si tratterà di primarie “di partito” e non di primarie “di coalizione”, nel senso che, come avviene per la corsa di Valter Veltroni alla Presidenza del Consiglio, il Partito Democratico ha deliberato, in sede di coordinamento provinciale, di scegliere in autonomia un proprio candidato alla presidenza e di darsi un proprio autonomo programma che sarà improntato principalmente sulle prospettive di sviluppo economico del territorio.

Liste pulite.

Non saranno ammesse, sia per le cariche interne al partito, che per le cariche istituzionali (presidente e consigliere provinciale) candidature di candidare persone che abbiano riportato condanne per gravi reati, anche solo con sentenza di primo grado o “patteggiata”.

Il principio di non candidare condannati e “patteggiati” è già stato adottato dal Valter Veltroni per le candidature al parlamento.




permalink | inviato da marco.ferrero il 27/2/2008 alle 16:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo